,
 
ALCI - ASSOCIAZIONE LIBERI
COSTELLATORI ITALIA
 
Nuovi percorsi con le
Costellazioni Umane


ALCI - ASSOCIAZIONE LIBERI 
COSTELLATORI ITALIA
 
New paths of
Human Constellations
Home                             Chi siamo                          Formazione                       Incontri di gruppo                        Sessioni individuali                          Calendario incontri                         Libri e dvd                                  Contatti                                      Links

 

Silvia Miclavez

Il mio approccio alla Vita

Le Costellazioni Umane

Il libro bilingue "Una Vita più Vera"

IL NUOVO LIBRO SULLE
COSTELLAZIONI UMANE

Gli autori

Una Scuola di Percezione

Incontri

Campi di applicazione

______________

Bert Hellinger

Le Costellazioni Familiari
e Sistemiche

 

 

La Rappresentazione delle Costellazioni Umane
Familiari, Organizzative e Spirituali

The Representation of Human Constellations
Families and Organizations within a wider spiritual context

 

Silvia Miclavez

My approach to life

Human Constellations

The book "Rediscovering
our Innate Authority"

THE NEW BOOK ON
HUMAN CONSTELLATIONS

The authors

A School of Percepion

Meetings

Fields of application

______________

Bert Hellinger

Family and Systemic
Constellations

 

IL LIBRO "UNA VITA PIÙ VERA"

THE BOOK "REDISCOVERING OUR INNATE AUTHORITY"

Il libro bilingue di Silvia Miclavez e Andrew M. C. Wilkins, Una Vita più Vera.
La Rappresentazione delle Costellazioni Umane Familiari, Organizzative e Spirituali,
ALCI Edizioni 2016, raccoglie l´esperienza di decine di anni di lavoro di
esplorazione con le Costellazioni, la terapia famigliare e la mediazione e consulenza 
sistemica, rilevando alcune chiare linee direttive e l´importanza di alcuni semplici 
ordini sistemici di fondo, che insieme danno una panoramica delle potenzialità e 
della profondità del lavoro con le Costellazioni così come è stato sviluppato in Italia
da Silvia Miclavez e dai suoi colleghi, con l`aiuto iniziale di alcuni pionieri 
stranieri (per la maggior parte tedeschi) che avevano già contribuito a diffondere 
e ad evolvere l´approccio sistemico-fenomenologico con le Costellazioni in varie 
altre parti del mondo.

Forse pochi Italiani sanno che Indro Montanelli, autorevole e brillante giornalista 
e scrittore toscano morto molti anni fa, pubblicò in tedesco un libro molto 
ironico e divertente riguardante l´atteggiamento ambivalente degli Italiani
nei confronti dei tedeschi, lasciando disposizioni di pubblicarlo in italiano solo 
dopo la sua morte (sembra però che la versione italiana non sia mai stata 
pubblicata). In questo libro, dal titolo "Wenn ich so meine lieben Landsleute 
betrachte ..." (Se cosí contemplo i miei cari compaesani ...), Montanelli sostiene la
tesi di quanto possa essere valido un connubio tra l´ordine tedesco e 
l´individualismo anarchico italiano, evitando gli eccessi.

Per Silvia Miclavez (nata a Vienna, con un cognome slavo e antenati, tra l´altro
tedeschi, triestini, austriaci, napoletani, greci, giapponesi e cinesi, cresciuta
bilingue in Italia e in Austria, a cavallo tra la cultura ed i pregiudizi italiani e 
tedeschi, sempre "straniera") la ricerca di un superamento dei razzismi e delle 
divisioni ideologiche, connessa alla ricerca dell propria identità più vera, sono
state una costante fino all´incontro diretto con Bert Hellinger e il suo lavoro con
le Costellazioni Familiari.

Questo ha segnato una svolta importante nella sua vita e nella sua ricerca 
professionale e in questo suo libro, scritto con la supervisione e la traduzione in
inglese di Andrew M. C. Wilkins, suo ex-insegnante di Inglese all´Università
di Udine e suo attuale compagno di avventure, Silvia Miclavez descrive la propria 
evoluzione personale e professionale nell´introdurre e portare avanti questo lavoro 
con le Costellazioni in Italia, cercando di evidenziare il quid di questo approccio 
alla vita e alla terapia inizialmente sviluppato da Hellinger e il significato che questo
lavoro continua ad avere per lei e per le persone che ne hanno fatto tesoro, 
applicandolo a modo proprio alla propria vita e alla propria professione. 
Secondo la visione dell´autrice la principale caratteristica del lavoro con le 
Costellazioni è che ci aiuta ad esplorare il significato delle nostre più importanti 
interconnessioni con delle rappresentazioni simboliche che manifestano il campo 
d´influenza del contesto familiare, spirituale, individuale od organizzativo pertinente 
al problema, al desiderio o al progetto della persona o del team che si vuole 
prendere in considerazione, mettendo i vari elementi in relazione a degli ordini 
sistemici di fondo che possono essere importanti per quel caso.
Qui si può vedere come un dato campo di influenza viene riflesso interiormente 
dal nostro essere, se ci lasciamo guidare dal nostro sentire (che in questo caso 
chiamiamo "percezione rappresentativa"), e come allo stesso modo possiamo trovare 
delle risposte se, con i sensi ben desti e non più offuscati dai pregiudizi che ci 
tengono prigionieri nelle caverne delle nostre coscienze (intese come griglie fisse 
di valori che ci alienano dalla nostra realtà più profonda), impariamo ad orientarci 
nella rappresentazione in questo campo di influenza, tenendo in considerazione 
gli ordini sistemici rilevanti al momento. 

In tutto questo ci sembra in qualche modo di realizzare un connubio particolare
tra "l´ordine tedesco" e "l´individualismo anarchico italiano": gli ordini di base e 
le tabelle del libro che li descrivono sono dei semplici e flessibili parametri 
di orientamento, da scoprire di volta in volta, che riflettono in ordine di 
predecessione e d'importanza le relazioni delle parti con un insieme, mentre la 
individualità di ciascuno viene vista come una particolare miscela in cui si riflette 
l´universo intero, per cui ogni parte viene messa in relazione ad un insieme che 
le dà un posto ed un significato.
Il libro presenta anche un glossario con la definizione di varie parole chiave, come
anima, coscienza, amore, rispetto, irretimento, ecc., per evitare sovrapposizioni 
e malintesi e creare una base d´intesa e un linguaggio comune su cui orientarsi.

The bilingual book by Silvia Miclavez and Andrew M. C. Wilkins, Una Vita più Vera. 
Rediscovering our Innate Authority with the Representation of Human Constellations,
ALCI Edizioni 2016, collects the experience of a decade of work of exploration with 
Constellations, family therapy and systemic mediation, revealing some clear directive 
lines and showing the importance of some simple basic systemic orders, which together 
give a panorama of the potential and profundity of work with the Constellations as they 
have been developed in Italy by Silvia Miclavez and her colleagues, with the help initially 
of some foreign pioneers (for the most part German) who had already contributed to the 
development and evolution of the systemic-phenomenological approach to the 
Constellations in other parts of the world.

Perhaps few Italians know that Indro Montanelli, important and brilliant Tuscan 
journalist and writer who died many years ago, published, in German, a very ironic 
and entertaining book concerning the ambivalent opinion of the Italians for the Germans, 
stipulating that it be published in Italian only after his death (it seems however that the 
Italian version has never been published). In this book with the title "Wenn ich so meine 
lieben Landsleute betrachte ..." (if I consider my dear compatriots ...), Montanelli suggests 
that it could be possible to establish a compromise between German order and Italian 
anarchic individualism, thus avoiding the excesses of both.

For Silvia Miclavez (born in Vienna, with a Slav surname and antecedents among others: 
German, Triestine, Austrian, Neapolitan, Greek, Japanese and Chinese, rabilingually in 
Italy and in Austria, caught between the cultures and prejudices of the  Italians and 
Germans, always a "foreigner") the research to overcome racism and the ideological 
division in order to achieve a more real identity has been a constant in her life until she 
came into contact with Bert Hellinger and his work with Family Constellations.

This marked an important development in her research and professional life. 
In this book, written with the supervision and translation into English by Andrew 
M.C.Wilkins, her ex-teacher of English at the University of Udine and her current 
companion in adventure, Silvia Miclavez describes her own personal and professional 
evolution in introducing and developing this work with the Constellations in Italy, 
trying to show the quid of this approach to life and therapy which was initially 
developed by Hellinger and the significance that this work continues to have for 
her and for the people who have adopted it, applying it in their own way to their lives 
and professions. 
According to the author's point of view the principal characteristic of the work with the Constellations is that it helps us to explore the significance of our fundamental
interconnections through the symbolic representations which reveal the field of influence within our family, spiritual, individual and organisational context relevant to the problems, the desires or the projects concerning the person or the team who are being considered, putting the various elements in relation with the basic systemic orders which can be important for that case.
Here we can see that a given field of influence can be reflected within our being, if we allow ourselves to be guided by our feelings (in this case we can call it "representative perception"), and how in the same way we can find answers, with our senses well trained and no longer confused by prejudices which keep us prisoner in the cave of our   conscience (intended as a fixed structure of values which distance us from our profoundest reality), we learn to orientate ourselves with representation in this field of influence keeping in mind the systemic orders relevant at that time. In this it seems that in some way we are arriving at a particular fusion between " German order" and "anarchic Italian individualism": the basic orders and the tables in the book which describe them are simple and flexible parameters of orientation, to be discovered everytime anew, which reflect in a scale of importance and precedence the relationships among the parts within a system, while the individuality of each of us is seen as a particular mixture which reflects the entire universe, so that each part is put in relation to a whole where it has a place and a significance.
The book also contains a glossary with the definition of various key words, such as soul, conscience, love, respect, entanglement, etc., to avoid ambiguity and misunderstanding and create a basic understanding and a common language with which to orientate ourselves.